d
c

Aule multimediali scuole

Aule multimediali  scuole – Introduzione

Il “Piano Nazionale Scuola Digitale”, adottato in Italia in base alle indicazioni Europee, comprende una pluralità di azioni coordinate, finalizzate a creare ambienti di apprendimento nuovi ed innovativi, in cui il concetto tradizionale di classe risulti modificato e arricchito da dotazioni tecnologiche concepite in modo specifico per la didattica, in cui si sperimentino la trasformazione dei modelli e dell’organizzazione e l’utilizzo di nuovi contenuti, materiali e strumenti. Il PNSD ha quindi previsto, a tal proposito, alcune azioni guida: l’azione LIM in classe, l’azione Cl@ssi 2.0, l’azione Editoria Digitale e, infine, l’azione “Scuol@ 2.0″.
LIM in classe e Scuola digitale cosa si intende e quali sono i vantaggi

La lavagna interattiva multimediale, detta anche L.I.M., è l’unione di più strumenti che permettono l’interazione completa con lo schermo di un computer attraverso la superficie della lavagna stessa. Attraverso la LIM possiamo disegnare, scrivere, visualizzare immagini e video sulla lavagna. Possiamo memorizzare le informazioni scritte sulla lavagna e condividerle in formato digitale.
La LIM è uno strumento destinato alla didattica d’aula poiché unisce la forza della visualizzazione e della presentazione tipiche della lavagna tradizionale con le opportunità del digitale e della multimedialità.

Numerosi studi del mondo anglosassone hanno evidenziato le principali potenzialità dello strumento LIM. I vantaggi riguardano soprattutto: la visualizzazione in grande, l’utilizzo delle tecnologie a favore di tutta la classe, la semplificazione dei concetti, l’interattività, l’aggregazione di risorse multimediali.
Come nel caso dello studio, condotto in Inghilterra per conto del Becta e pubblicato ad ottobre 2007. L’uso delle LIM in classe:
■ accresce il livello di impegno degli studenti nelle attività di studio;
■ aiuta nell’insegnamento di concetti difficili, astratti e complessi;
■ costituisce una sorta di portale attraverso il quale si può accedere a molte e differenti risorse;
■ permette l’accesso a una modalità multipla di strumenti: TV, computer, libro, proiettore, diagrammi, calcolatore, timer;
■ può segnare nelle classi della primaria una significativa differenza nell’apprendimento dei bambini, se incoraggiati;
■ in particolare nei primi anni di studio, quando prima di accedere alle capacità di scrittura, grazie all’utilizzo dell’interazione con la superficie, del copia-incolla, delle forme, può aiutare gli studenti nell’apprendimento e ad avere più fiducia e motivazione in loro stessi.
La visualizzazione è la più riconosciuta tra le potenzialità della LIM. Essa permette di presentare una molteplicità di contenuti utilizzando non più solo l’ascolto o la lettura individuale, ma anche la forza comunicativa dell’immagine. Un’altra potenzialità è l’interattività, la quale è data da molteplici livelli; riguarda sia la possibilità di intervenire personalizzandoli su tutti i file presenti sullo schermo, sia la possibilità anche fisica di agire sulla lavagna, sia, infine, in presenza di collegamento al web, la possibilità di accedere dalla classe alle risorse di internet.
Gli studenti avvertono la LIM vicina al loro modo di comunicare e di accedere alle informazioni. L’estrema semplicità di utilizzo è all’origine della diffusione delle LIM. Le competenze necessarie per il suo impiego sono quelle di base (scrittura, apertura ed inserimento file, upload, download, uso del web). La costruzione collaborativa dei percorsi di studio fanno della LIM uno strumento particolarmente efficace per la realizzazione di attività di gruppo in classe. Non ultime le potenzialità dimostrate dalla LIM nel campo dell’integrazione.
Così come confermato dalle interviste delle ricerche, l’idea di un miglioramento complessivo della lezione con la LIM è diffusa non solo negli studenti intervistati, ma anche presso i docenti che ritengono semplice ed efficace lo strumento, non solo in termini di flessibilità ed efficienza nella lezione frontale, ma anche per la motivazione, la pianificazione ed il sostegno della propria preparazione alla lezione. Sia in chiave pratica di realizzazione di materiali personalizzati che in chiave più metodologica di autoriflessione sugli effetti delle scelte didattiche e degli stili di apprendimento degli studenti.

Aule multimediali scuole – La nostra soluzione

Nell’accezione più comune quando si parla di LIM si intende un dispositivo che comprende una superficie interattiva, un videoproiettore ed un computer.
Oggi l’evoluzione tecnologica offre dispositivi di videoproiezione interattiva che permettono di sfruttare le potenzialità di uno schermo interattivo e multimediale utilizzando qualsiasi tipo di superficie e pennarello.
La nostra esperienza in strumenti tecnologici ci permette di studiare le soluzioni migliori per le scuole a seconda delle necessità manifestate ed in base agli strumenti pre-esistenti nella struttura (rete, pc, internet…).
Nelle soluzioni realizzate abbiamo utilizzato:
– Videoproiettori Epson
– Lavagne interattive Smartmedia

Software didattico

I software che proponiamo nei nostri corsi sono quelli in dotazione alle L.I.M., già identificati dai produttori, o software open source, come Open-Sankorè.

Aule multimediali scuole – Come contattarci

Saremo felici di potervi aiutare nell’identificare la soluzione più idonea alla vostra scuola con un’attenzione particolare ai costi.
Scriveteci all’indirizzo info@aramx.com e sarete contattati immediatamente da un nostro esperto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PROVA

CHIUDI

Nel continuare a navigare in questo sito accetti l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi